Beati i miti

Beati i miti perché essi possederanno la terra. Non è la violenza, non è la forza, non è il dominio, non è la superbia, è la dolcezza, è la mitezza quella che conquista, perché Gesù è venuto in mezzo a noi non come il re trionfatore che schiaccia il nemico, ma è venuto come l’uomo umile. Dice il testo sacro seduto su di un giumento (Mt 21, 5) come una qualsiasi persona; e quando Gesù qualche cosa ha voluto insegnarci, che cosa ci ha detto? Imparate da me perché Io sono mite (Mt 11, 29). (Servo di Dio Guglielmo Giaquinta