La liturgia è vita e non un'idea da capire. Le parole di Papa Francesco ai partecipanti alle 65.ma settimana liturgica nazionale.

 leggi di più

Accoglienza è una parola impegnativa. Le parole del Fondatore ci richiamano ad una verifica attenta della nostra adesione al Vangelo.

leggi di più

Sognavo, da bimbo, imprese più grandi di me che mi portavano nel regno fatato di regine, imperatori e pirati. Più tardi fu...

 leggi di più


Chi va piano...Se chiudo gli occhi, pensando a questo proverbio, sento ancora l’odore delle fritturine, dell'essenza di acqua...

leggi di più

Farternità...la parola che le famiglie Pro Sanctitate riunite sul Monte Amiata dal 19 al 23 Luglio, hanno riscoperto e vissuto.

leggi di più

Un anno pesante per numerosi motivi…..non ultimo quello legato alla salute della mia famiglia, ma finalmente arrivano...

leggi di più



Sunset limited

Ci troviamo nella cucina di una modesta casa di New York: sul tavolo una Bibbia, da un lato il padrone di casa, un uomo di colore, e dall'altro il suo ospite bianco.

I due protagonisti, nonché unici personaggi del breve romanzo, non hanno un nome ma sono semplicemente distinti come "Nero" e "Bianco".

Il Nero ha salvato il Bianco dalle rotaie del Sunset Limited sotto il quale stava per lanciarsi.

leggi di più

Madre mia, Fiducia mia!

Qualsiasi momento viviamo, in qualsiasi difficoltà ci troviamo, qualsiasi ostacolo dobbiamo affrontare, quando ci sentiamo soli senza aiuto, senza speranza, è proprio allora che ci rivolgiamo a lei e diciamo: Mater mea, fiducia mea.

leggi di più



Più che “narrare” padre Guglielmo, ci sembra assai più efficace lasciare la parola a lui che, già avanti negli anni, tornava volentieri ai primi passi della sua vocazione e del suo sacerdozio; consegnava così ai posteri gustosi aneddoti del suo vissuto, insieme a originali e profondi spunti di riflessione. Sono trafiletti di suo pugno, pubblicati nei primi anni Novanta dal periodico “Il massimalismo”, nella rubrica intitolata “Il sacerdote lo conosci tu?”, che ora di buon grado riproponiamo in questa sede, per allargarne la condivisione, per dilatarne la risonanza. Per riandare con gioia alle radici del carisma “pro sanctitate”.  

La rubrica "Così si raccontava padre Guglielmo Giaquinta", curata da Marialuisa Pugliese, Postulatrice della Causa di beatificazione del Servo di Dio, avrà cadenza settimanale a decorrere dal 15 luglio 2017.


GUARDA il video "La Rivoluzione dell'Amore" -  Vita di Guglielmo Giaquinta

 

Il 31 ottobre 2016 le spoglie mortali di Guglielmo Giaquinta sono state traslate dal Cimitero del Verano di Roma alla parrocchia Santa Maria ai Monti, la chiesa che negli anni Quaranta lo accolse, prete novello, come viceparroco.

Per ripercorrere la sua vita e vedere il suo volto in tutta la bellezza dell’ordinazione sacerdotale e episcopale,vi riproponiamo la visione della docu-storia realizzata in occasione del centenario dalla nascita, nel 2014. 

leggi di più


"È urgente far scoprire ai fratelli la gioia di sapersi amati personalmente da Dio e da lui chiamati a partecipare, in Cristo, alla pienezza della sua stessa vita. Non c’è esistenza insignificante, perché ogni esistenza può essere un capolavoro, se vissuta nell’impegno di corrispondere nell’amore all’amore infinito di Dio. DITELO A TUTTI! Con la mia Apostolica Benedizione."

S. GIOVANNI PAOLO II, ANGELUS 18/11/1979

Guglielmo Giaquinta Apostolo della santità

Il mondo ha bisogno di un sano ottimismo. Di sapere che esistono ancora forze decise al bene e fermenti, forse inconsci ma reali e poderosi, che aspirano ad un mondo diverso da quello piatto e banale quale è spesso quello di oggi; di conoscere gli episodi di bene e non la sola cronaca nera; di avere la certezza che la santità, sia pure ancora solo come punte di luce e di fuoco e non, purtroppo, come un immenso rogo che bruci le montagne, esiste realmente in questo nostro pianeta.

 

Guglielmo Giaquinta, fondatore e vescovo



I VIDEO, LE FOTO, I CONTRIBUTI, DI UN GIORNO SPECIALE


15 giugno 2014:  Piazza San Pietro è come sempre colma di pellegrini che arrivano in Vaticano per l’Angelus con Papa Francesco. Ci sono le bandiere delle Acli,  gli striscioni del Gruppo IDI Sanità di Roma e del Movimento Pro Sanctitate, in piazza per il centenario della nascita del fondatore, il Servo di Dio Guglielmo Giaquinta. Ai membri del Movimento il Papa rivolge un caloroso pensiero al termine dell’Angelus.

 

 

Saluto di Papa Francesco al Movimento Pro Sanctitate - Angelus 15.6.2014

 

Un  uomo che sogna,  Papa Francesco.

Sogna pace e giustizia, solidarietà, lavoro sicuro, famiglie unite. Sogna spazi di speranza, progettualità feconda.

Abbiamo conosciuto, amato e seguito un altro grande sognatore, il Servo di Dio Guglielmo Giaquinta...

 

Leggi di più